Lo scopo superiore

Lo scopo superiore

Photo by Mitchell Orr

Durante questa permanenza forzata a casa, ho avuto modo di riflettere molto. E di formarmi.
Sto seguendo una serie di webinar all’ora di pranzo, dove vari formatori trattano l’argomento della comunicazione efficace, ciascuno nel proprio settore specifico.
Quindi c’è stato lo specialista di comunicazione teatrale, di comunicazione attraverso i blog, di linkedin, di inbound marketing, ecc…

In particolar modo, l’esperto di pubbliche relazioni, Gerardo Capozzi, ha posto l’accento su una domanda che ogni persona (ma in particolare se professionista o imprenditore) dovrebbe farsi, in relazione alla propria attività lavorativa: cosa desideri veramente? Qual è il tuo scopo superiore?

Io ho riflettuto molto su questa domanda.
Ho iniziato a fare questo lavoro quasi per caso, perchè mi piaceva e mi riusciva bene.
Ma poi, quando è stato il momento di decidere… perchè ho voluto renderlo la mia attività principale?

E la verità, poco a poco, è venuta a galla.

Nella mia testa, come in quella di molte bambine – complici le principesse Disney – c’è sempre stato il matrimonio delle favole.
Però poi succede che cresci e ti rendi conto che è più importante avere accanto la persona giusta, rispetto all’avere un matrimonio da Cenerentola.
Perchè sposarsi con uno qualsiasi solo per il giorno del matrimonio, non è proprio una scelta furba.

E cosa succede se la persona giusta non arriva mai?

Beh… niente.
Si vive comunque benissimo da sole. Ci si realizza, si fanno cose che piacciono, si frequentano amici, si viaggia. Si è felici.

Ma allora quel giorno meraviglioso con l’abito lungo, i fiori, la musica…? Che fine fa?

Ed ecco qui la risposta alla domanda iniziale.

Io non so se la Vita mi riserverà la possibiltà di incontrare la persona giusta e di sposarmi.

Ma voglio fare in modo che tutte le donne che incontrano la “loro persona” possano avere la giornata dei loro sogni, quella che immaginano da sempre… o anche da poco tempo, ma che sicuramente resterà con loro per il resto dei loro giorni.

Questa è la mia missione, il mio scopo, quello che voglio essere e realizzare.

Poi va beh, l’Universo mi ha fatto conoscere il rock…
Ma questa è un’altra storia.

E tu?
Tu sai qual è il tuo scopo superiore? Sai ciò che desideri veramente? Qual è il dono che vuoi fare al resto del mondo?

Photo by Dino Reichmuth