Quanto costa una wedding planner

Ma quanto mi costi??

Vi ricordate la pubblicità della Telecom (o si chiamava ancora Sip?) della ragazza che telefonava al fidanzato e diceva “Ma mi ami? E quanto mi ami? Ma mi pensi? Ma quanto mi pensi?” e poi interveniva il la madre con un esasperato “Ma quanto mi costi??” perchè la chiamata era in teleselezione.

Bene, non so se siate nella fascia di età di chi può ricordarselo, ma lo spot finiva con la ragazza che spiegava che con la Sip (ho controllato, confermo che era Sip) la teleselezione costava come la tariffa urbana.

Ecco, con la wedding planner potremmo più o meno fare lo stesso discorso.

E’ ovvio che i costi ci sono. Ma vi posso garantire che un matrimonio fai-da-te (no Alpitur, per restare sempre in tema con le pubblicità Anni Ottanta) non viene a costare meno.
Per vari motivi.
Partiamo dai motivi strettamente economici:

  1. Le wedding planner hanno generalmente dei fornitori di fiducia, che offrono dei prezzi agevolati.
  2. Per quanto i fidanzati possano passare tempo a cercare i fornitori, non ne potranno mai visionare tanti quanti ne conosce una wedding planner, che quindi saprà dove meglio indirizzarsi per ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo, in linea con quello che desiderano gli sposi.
  3. Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio. Se non si fa firmare un contratto preciso ai fornitori, si rischia di non avere quanto pattuito. Le wedding planner lo fanno anche con i fornitori con cui collaborano abitualmente, per non correre rischi di nessun tipo. Che poi ci può essere quello che tenta comunque il colpo gobbo, anche se c’è un contratto, ma almeno si viene tutelati dalla legge. Se gli sposi, nel matrimonio fai-da-te, si accontentano di una stretta di mano di qualcuno che non conoscono, il rischio è decisamente elevato.

Poi ci sono da considerare i motivi “morali”, per così dire.
Tutte quegli inconvenienti che possono accadere (e accadono, diciamoci la verità, perchè non va MAI tutto liscio) e che possono rovinare la festa, pur senza cagionare un danno economico.

Un esempio su tutti?

Facciamo conto che la macchina degli sposi improvvisamente non si metta più in moto mentre la coppia è in chiesa a celebrare il matrimonio.
Se c’è una wedding planner, l’autista si rivolge a lei e nel tempo della cerimonia si trova una soluzione, in modo che quando gli sposi escono abbiamo comunque un mezzo di trasporto.
Se la wedding planner non c’è… beh, gli sposi scopriranno il guasto all’uscita dalla chiesa e dovranno occuparsi loro (o chi per loro) solo allora di risolvere il problema. Facendo slittare tutto e facendo inevitabilmente arrivare tardi al ricevimento.

Potrei citare decine di questi esempi.
La verità è che avere qualcuno che faccia in modo che la giornata fili liscia (alla percezione degli sposi, perchè ripeto, non fila MAI tutto liscio, ma l’importante è che… the show must go on) è impagabile.

Io posso anche giurarvi sui Beatles che i prezzi delle wedding planner non sono così esorbitanti come credete, ma la verità è che finchè non chiedete un preventivo e non prenotate una consulenza, non potrete mai verificarlo voi stessi.

Poi certo che se interpellate Enzo Miccio allora magari costicchia un pelo di più…